Cerca nel sito
26 agosto 2019

Acqua potabile nell’Unione europea: migliorati sia la qualità che l’accesso.

Acqua potabile nell’Unione europea: migliorati sia la qualità che l’accesso.

Il Parlamento europeo ha approvato delle normative che migliorano ulteriormente sia la qualità che l’accesso all’acqua potabile e riducono i rifiuti di plastica.
La maggior parte delle persone in Europa ha un accesso adeguato all’acqua potabile di alta qualità, tanto che secondo le stime redatte dalla Commissione Europea, più del 98,5% dei test effettuati sui campioni di acqua potabile, rispettano gli standard dettati dalle normative. La direttiva sull’acqua potabile dell’Unione europea ha imposto per l’acqua destinata al consumo umano (da bere, per cucinare o per altri usi domestici), degli standard qualitativi sempre migliori, così da garantirci un’acqua sempre più sana.


Il 28 marzo 2019 il Parlamento ha approvato l’aggiornamento delle normative in modo da rafforzare la fiducia dei consumatori e incoraggiare l’uso dell’acqua del rubinetto. I membri del Parlamento Europeo, attraverso i Paesi della UE “promuovono l’accesso universale” all’acqua pulita per tutti i cittadini, specialmente per i gruppi vulnerabili con accesso nullo o limitato.

La nuova legislazione che mira a migliorare ulteriormente la qualità dell’acqua del rubinetto, ha prodotto nuove norme con valori più restrittivi per quanto riguarda i limiti massimi di alcuni inquinanti come il piombo o i batteri patogeni. Ha inoltre introdotto nuovi limiti per la maggior parte delle sostanze inquinanti presenti nell'acqua del rubinetto. Una importante novità è che saranno monitorati anche i livelli delle microplastiche. Queste norme mirano ad aumentare la trasparenza e a fornire ai consumatori migliori informazioni. L’acqua del rubinetto è economica e rispettosa dell’ambiente. Migliorare l’accesso a un’acqua di qualità significherebbe ridurre il consumo delle bottiglie di plastica del 17%, con evidente diminuzione della produzione di CO2 e rifiuti di plastica. Come è ben noto, questi ultimi stanno inquinando l’ambiente, tanto da entrare addirittura nella catena alimentare.
Inoltre, vi sarebbe un ingente risparmio economico famigliare, in termini di spese pro-capite.

Il successo dell’iniziativa cittadina Right2Water (Diritto all’acqua), mostra quanto fortemente gli europei sono sensibili rispetto al tema dell’acqua potabile.